Come recita l’art. 1 dello Statuto dell’A.E.Me.F. (Associazione Europea Mediatori Familiari) -Associazione Professionale, da cui il CFM “PER-CORSI” è riconosciuto, “Il Mediatore Familiare è un professionista qualificato a seguito di una formazione specifica”. Il nostro percorso formativo, in particolare, si caratterizza per la presenza di diversi orientamenti teorici e l’integrazione di differenti ambiti scientifici, che consentono ai futuri Mediatori Familiari di acquisire competenze più ampie e trasversali che così si sostanziano:

  1. A) Competenze trasversali
  • saper assumere la posizione di terzo tra le persone in conflitto,
  • saper svolgere una adeguata analisi della richiesta,
  • attuare un ascolto attivo e partecipe,
  • operare nel rispetto delle diverse culture,
  • conoscere il ciclo di vita della coppia e della famiglia e l’impatto della crisi separativa sui suoi componenti,
  • conoscere le fasi dell’età evolutiva e i bisogni di bambini e adolescenti nelle situazioni di separazione,
  • conoscere il diritto d famiglia con particolare riguardo alla normativa sulla

separazione e divorzio.

  1. B) Competenze specifiche
  • saper strutturare un percorso di Mediazione Familiare suddiviso nelle 4 fasi:

pre-contatto, avvio al contatto, contatto pieno, post contatto,

  • saper strutturare e mantenere un setting di Mediazione Familiare,
  • saper effettuare, dopo la richiesta di intervento, una prima sommaria analisi della situazione, verificandone la pertinenza con gli obiettivi e le caratteristiche del percorso di Mediazione Familiare,
  • saper individuare la tipologia del conflitto, saperlo gestire e sviluppare adeguate tecniche di colloquio,
  • saper definire gli obiettivi della Mediazione Familiare, informare dettagliatamente i mediandi sulla propria qualifica professionale e sugli obiettivi generali dell’intervento, onde evitare fraintendimenti con altre professioni,
  • sapere esporre e condividere le regole del percorso mediativo,
  • saper favorire la negoziazione tra le parti ed il raggiungimento degli accordi.

L’acquisizione di tali conoscenze e competenze dovrà essere verificata attraverso le attestazioni via via rilasciate dal Centro di Formazione in Mediazione Familiare “PER-CORSI”, in coincidenza con la supervisione, almeno tre volte l’anno, da parte di un Supervisore professionista della sede nazionale A.E.Me.F.

Per rispondere ai requisiti scientifici del percorso formativo, agli allievi verrà fornito inoltre, durante il corso,una adeguata documentazione e un aggiornamento bibliografico di supporto alle lezioni svolte in aula e materiale didattico utile a completare l’apprendimento dei singoli moduli.